Arriva la GoPro Hero6 Black

Ultima arrivata in casa Flarescape, l'abbiamo testata sul campo a Saragozza, Spagna. Occupava pochissimo spazio in valigia e così... Ma vediamo un po' come ci è sembrata!

Caratteristiche sorprendenti!

La prima cosa che abbiamo notato sono i mille formati e framerate che questa camera può fornire. Si può ovviamente girare in 4K, ma anche in Full HD regolare. Si può scegliere tra grandangolo lineare o distorsione fish eye. E si può scegliere se girare a 24, 30, 60, 120, 240 frame al secondo! Spettacolare!

Riprese fluide come in un videogioco!

I 60 fps nascono originariamente per la computer grafica, quindi applicarli a un video significa conferire alle riprese un aspetto quasi irreale - ricordiamo che il cinema scorre a 24 fps, per cui siamo tutti abituati a vedere le immagini a quella velocità.

Slow motion da favola!

Ammetto di averl pensato a una Hero6 per poter avere 240 fps in full HD. Dai seriamente come facevo a resistere? Le riprese a 240 fps sono davvero meravigliose, è possibile rallentarle fino a ottenere slow motion spettacolari - ovviamente serve un software apposito.

Limiti del dispositivo...

Purtroppo ci sono delle pecche, abbastanza fisiologiche per un oggetto come questo. Il display è piccino picciò - e va bene, ce la si cava. La cosa che mi è piaciuta meno in assoluto è l'aberrazione cromatica ad alti ISO. Ho notato che le riprese virano decisamente verso il verdognolo, inconveniente piuttosto sgradevole - ma dopotutto era piena notte e questa è una camera prettamente diurna.

Poi parleremo di accessori... questo attacco GoPro incompatibile con il resto del mondo è assolutamente rivedibile, ma ci adatteremo.

La sorpresa - gamma di colori

Chiudo con una nota positiva: gamma di colori e gamma dinamica sorprendenti. Davvero incredibile quello che si riesce a catturare con questo dispositivo. Consigliato per sport ma anche vlog e viaggi.

Comment