Che cos’è un composit? Scopriamo a cosa serve

Oggi parliamo di uno strumento fondamentale per il modello: il model composit. Che cosa succede alle foto che vengono scattate durante un servizio fotografico per un book personale?

Il composit è un particolare biglietto da visita utilizzato da modelli ed attori, utilizzato a scopo conoscitivo e promozionale.

Di solito, il composit consiste in un cartoncino con una fotografia del modello stampata sul fronte, e un collage di cinque o sei fotografie sul retro, insieme al nome e ai dati relativi alle caratteristiche fisiche, come misure, altezza e taglia.

Il composit nasce a Londra negli anni ‘60, con le stampe A4 di Peter Marlowe. Nel 1972 si comincia a stamparli in formato A5.

Abbiamo capito che il composit è il curriculum vitae per immagini del modello, l’equivalente di una carta di identità della moda. Ovviamente sarà un documento da allegare al proprio CV nel caso di ingaggi per lavori inerenti al mondo dell’immagine

Ma serve davvero presentare un composit? Ovviamente il mezzo cartaceo è ormai desueto, si potrebbe dare semplicemente un link a una gallery online. Ma il prodotto stampato fa bella impressione, ed è molto frequente che lo sforzo venga ricompensato – per questo motivo è bene utilizzare anche una stampa di qualità!

Qui potete trovare il nostro portfolio di ritratto per modelle, molte di queste foto sono state usate per dei composit.

Quanti modelli o modelle utilizzano in composit? Be, quelli bravi lo utilizzano!

Basti pensare che è una carta in più da giocarsi in sede di selezione. Bisogna giocarla bene però: le foto devono essere di qualità, così come la posa e la stampa finale. Presentarsi con un prodotto economico non farà mai buona impressione. A questo proposito scopri a cosa serve la truccatrice per un servizio fotografico!

Comment