Il ruolo di Instagram

Inutile negare che questo social network sia ormai diventato il principale luogo di aggregazione per chiunque si interessi di immagine. Ma non solo.

Si parla tanto di algoritmo di Instagram in questi giorni, e di come questo sistema malefico influenzi la nostra vita e i nostri comportamenti (social ovviamente). Indipendentemente dagli hashtag che utilizziamo, dalle nostre parole chiave preferite o dalla frequenza dei nostri post, avere facile accesso al sistema è determinante. Soprattutto se lavori con le immagini.

Nel nostro caso, ci occupiamo proprio di immagini! E cosa succede quando lavori in questo ambito? Be, che lavori con attrezzature complesse, non con un telefonino. Purtroppo la fotografia è prima di tutto compromesso: bisogna scegliere tra prezzo e qualità, tra velocità e affidabilità, e di solito si cerca di lavorare in modo da avere i file di uscita migliori possibili. I nostri cellulari e smart phone sono ottimi in quanto a velocità, e hanno raggiunto ormai ottimi traguardi in ambito qualitativo, ma per certe cose sarà sempre necessario passare da camere con sensori più grandi e processori più vigorosi.

Capita anche a te di scattare con una reflex da migliaia di euro, per poi ritrovarti a inviare le immagini via bluetooth al telefonino prima di poterle finalmente caricare su Instagram?

... be, a me capitava sempre! Ma non più!

Come si aggira il sistema?

In poche parole, Instagram nasce per caricare in maniera rapida e semplice dal proprio cellulare. Non è previsto che o si utilizzi da un pc o Mac. 

Ma che cosa succede se accediamo al sistema e gli facciamo credere di essere un telefonino?

Il breve video che segue mostra come è possibile accedere alla pagina in modalità mobile, e visualizzare così tutte le funzioni che avremmo dal nostro cellulare, compresa la possibilità di caricare immagini! (Purtroppo per il video non è altrettanto semplice...).

Comment