Oggi parliamo di un social che sta avendo una diffusione sempre più forte, grazie anche alla qualità delle immagini che milioni di utenti caricano tutti i giorni.

Per trarre il meglio da Instagram non è sufficiente premere il pulsante Upload, ecco alcuni accorgimenti per ottimizzare la qualità di tutti i nostri post.

File accettati:
Cominciamo col dire che Instagram accetta solo file con estensione jpg e png per le immagini, mentre per il video è consigliato usare estensione mp4 e codec H.264.

Formati:
Possiamo caricare immagini ridimensionate a 1080x1080 pixels a 72 dpi, in questo modo ottimizziamo il rapporto peso/qualità - ed evitiamo che sia l'algoritmo di Instagram a ridimensionare la foto per noi. Se la nostra immagine è orizzontale possiamo mantenere il rapporto originale, ridimensionandola in modo che il lato lungo sia di 1080 px. Se l'immagine è verticale la cosa migliore da fare è ritagliarla preventivamente in formato 4x5, che è l'unico accettato per le foto verticali.

I video possono essere caricati sia in formato quadrato che in 16:9, anche in full HD.

Questo video mostra come si ridimensiona per Instagram in Adobe Photoshop:

Comment