Slabber

Slabber
 
 

It all started when...

«What you slabbering about? Quit your slabbers. Slabber that down you!»

Il termine slabber fa parte di uno slang e rappresenta il suono della band, immediato e d'impatto. 
Il progetto nasce da 4 musicisti con esperienza, che vogliono suonare le proprie idee per amore della musica. 
Ogni pezzo è scritto dalla penna di Gastrico (Marco Poliani), chitarrista e autore di lunga data che ha sempre preferito l'originalità e il coraggio delle sue idee al mondo delle cover. 
Mcfin (Marco Maffina), batterista e compagno storico, supporta i brani scandendo il tempo con groove e velocità. Alla voce si aggiunge il Bot (Alessandro Bottin), militante in diversi progetti, supportando linee vocali con stile istrionico, graffiante e melodico. Infine, al basso, il Fra (Francesco Matteo Valerio), che vive il proprio strumento come uno stile di vita.

I progetti passati dei musicisti sono molti, sia d'autore che teatrali e cover: 
Rapid Fire, Miradavaga, Gastrico, Magnitude, Concerto Verticale, Tictura, Fading Illusion.

Esce nel 2017 il loro primo full length, intitolato Colostrum.

https://www.facebook.com/slabberband/

slabberNight